Tag

, ,

perfetti-sconosciuti

Perfetti sconosciuti è ben scritto. Un paio di (belle) battute andavano forse ritardate di qualche attimo per non sembrare provenienti da un copione e il solito romanesco masticato e in presa diretta spesso lasciava solo intuire parte del dialogo, ma complessivamente è un film godibile.

La pellicola suggerisce che tutti abbiamo tre vite: una pubblica, una privata e una segreta contenuta nella sim del cellulare. Può essere, in effetti. E altrimenti sarà nella memoria del pc o in un diario di carta o semplicemente negli anfratti del cervello, ‘sta vita segreta.

La domanda sottesa è: ma l’amore di coppia esige come indefettibile tributo l’assoluta trasparenza e la reciproca rivelazione di ogni recondito impulso sentimentalmente rilevante? (Lo so: ora sembro Carrie Bradshow).

Forse no. Il punto è che la trasparenza totale mira ad accertare se il partner è adempiente al patto di esclusiva insito nei rapporti di coppia nostrani. E ciò senza contare che la fedeltà è una perversione tutta occidentale secondo Schopenauer (tutto gli fanno dire a Schopenauer, e se non è lui è Kirkegaard, poracci).

Ma attenzione: si può essere fedeli e tuttavia intrattenere rapporti epistolari imbarazzanti o soggetti a facile fraintendimento. Oppure scrivere sconcezze platoniche via web senza mai slenguazzare aliunde. Oppure semplicemente essere maiali e distratti.

Quindi bisogna dirsi tutto o no? Forse no perché: a) se sei fedifrago devi anche tenerti il senso di colpa poiché la confessione è la parte più vile del tradimento (l’ho scritta io ma non so dove) e b) se sei fedele ma hai rapporti fraintendibili devi salvaguardare il partner dalla gelosia e quindi tieni in ordine sto cazzo di telefono pieno di tette e culi.

E a voi che spiate il telefono del partner dico: mai acquisire elementi probatori in maniera fraudolenta se non li potete utilizzare nel processo. Tradotto significa: perché rischiare di acquisire verità scomode che comunque non potete contestare, salvo ammettere, umiliandosi, l’avvenuta ricerca meschina nella sim altrui?

Sim o meno, il telefono è solo un mezzo di agevolazione del tradimento. Ciò che forse è entrato in crisi è lo schema tradizionale della coppia. Magari la fedeltà in futuro non sarà più un dogma, si tornerà all’amore libero e svolazzante e così, finalmente, gli avvocati potranno serenamente estinguersi.

 

Annunci