Tag

I danni dell’aggressività mal arginata possono risultare devastanti. Elementi positivi, di quotidiana confidenza, di grande utilità o di vitale importanza, in assenza del dovuto controllo possono creare disagi dalle conseguenze incalcolabili.

Letti normalmente sufficienti ad ospitare placidi corsi d’acqua, si rifiutano di accettare la repentina abbondanza ed esondano rabbiosamente ciò che diviene improvvisamente superfluo.

Il preavviso non è mai sufficiente, l’ira sbotta sdegnosa e t’investe lasciandoti basito, l’imbarazzo iniziale diventa fastidiosa inadeguatezza,  e l’insofferenza si tramuta in sgomento.

La natura ti pare sempre di conoscerla bene, di poterne fruire a lungo fino ad abusarne; ti crogioli nella certezza di saperne saggiare a dovere le reazioni, di calibrarne adeguatamente la prevedibilità. E invece la natura è bipolare e la tua previsione si rivela mera presunzione, calcolo smargiasso, semplicemente sbagliato.

E la reazione tracima incontrollata. La si subisce. La si soffre. La si detesta.

Si poteva evitare?

Le reazioni inconsulte si possono sempre prudenzialmente prevedere, ma è ineluttabilmente naturale sottovalutarle.

Annunci