Tag

, ,

Quanto me piasce ‘sto paese 0’mare e pure 0’sole.

Pensate che lo governa un simpatico utilizzatore finale perseguitato dalla magistratura comunista; il migliore dell’ultimo secolo e mezzo, ci dice. Lo presiede un gentiluomo che gli tocca pure specificare di essere imparziale. Il partito d’opposizione si è ridotto all’acronimo di una bestemmia e quindi supplisce alla funzione il presidente della camera, un tempo di destra.

Ah e poi c’è uno scrittore trentenne che vive sotto scorta per aver scritto un libro con nomi che tutti conoscono da anni; la Tav che ha quadruplicato il costo preventivato; 3 milioni di nuovi poveri e il 40% delle case affittate in nero. Solo per dire alcune cosine recenti che dan prurito ad ernesto e pure ad evaristo.

Tuttavia, il vero scandalo attuale è la rivisitazione al femminile dell’inno di Mameli nel nuovo spot di Calzedonia, con tanto di invocazione al Garante perché rimuova la blasfema colonna sonora. Che non sia mai associare lo stivale alle calze. 

E allora vedete che il rispetto per le istituzioni esiste? Certo, è attualmente un po’ compresso, ma almeno un’istituzione non si tocca: l’inno nazionale.

E checcazzo, siamo o no campioni del mondo?

Annunci