Tag

, , ,

 Sulla Merlin la penso così. Parto da lontano, ma sintetizzo e finisco presto.

Uomo e donna sono programmati geneticamente per riprodursi, al fine intuibile di continuare la specie. Ciò significa che avvertono una pulsione sessuale ineluttabile e ricorrente che, se a lungo insoddisfatta, finisce col tramutarsi in disagio psico somatico, con conseguenti deviazioni comportamentali, malattie, depressione o semplice giramento di balle.

I belli, i fortunati, gli innamorati e i ricchi scopano regolarmente. Gli altri no. I brutti, gli sfigati, i timidi, i disabili, gli anziani hanno due sole possibilità: brutalizzare qualcuno o pagare il sesso. Il primo è reato, il secondo fa finta di non esserlo ma è come se lo fosse. Quindi, la normativa attuale che sostanzialmente vieta di andare liberamente a puttane, viola sicuramente un paio di precetti costituzionali: quello che sancisce l’uguaglianza tra i cittadini (art. 3) e quello che tutela la salute (art. 32).

E allora, ne converrete, bisogna consentire a chi intende offrire liberamente e senza costrizioni il proprio corpo, di farlo in locali organizzati, puliti, sicuri, e pure in regime di esenzione iva, come le spese mediche, perché in fondo è un trattamento ontologicamente sanitario o comunque a favore della salute pubblica.

I vantaggi sono intuibili: via gli operatori del sesso dalle strade, lotta seria al racket, enormi denari trasferiti dalla malavita allo stato, diminuzione delle violenze sessuali, riduzione delle malattie mentali e di quelle sessualmente trasmesse, aumento della felicità.

Che rivoluzione sarebbe! Immaginate i titoli sui giornali. Libero: l’Italia va a puttane. La Sicilia: dalle lupare al lupanare. Sole 24ore: 730 per il 69. Repubblica: ancora Casini. Casachiusa, il nuovo mensile di idee arredo per il tuo postribolo.

Ah se ci ascoltassero anche oltre Tevere. Ci giocheremmo pure la carta del canonico remedium concupiscentiae con immediati vantaggi anche per l’elvetico corpo di guardia. Ma sapete com’è: nemo propheta in patria.

Infatti Amburgo pullula di bordelli.

Annunci